Installare Zimbra Desktop su Linux a 64 bit

zimbraZimbra Desktop è un ottimo client email OpenSource; si integra (naturalmente) nativamente con account Zimbra, ma supporta anche account Google e Yahoo (compresi calendari e rubriche) oltre che account generici POP3/IMAP4.
È inoltre un client multipiattaforma (Windows, Mac e GNU/Linux); potete scaricarlo dall’apposita pagina di Download sul sito ufficiale.
Zimbra Desktop utilizza una JRE (Java Runtime) per funzionare; per GNU/Linux viene distribuito un unico pacchetto. Se avete una distro a 32bit non dovreste incontrare particolari problemi (a parte, eventualmente, installare openjdk-jre).
Con distro GNU/Linux a 64bit la faccenda si fa più complicata, perché Zimbra Desktop non riesce a partire con JRE a 64bit (e non ho trovato howto chiari in giro).

Se volete usare Zimbra Desktop sulla vostra macchina GNU/Linux a 64bit ecco quindi come fare.

N.B. In questa guida faccio riferimento al mio installato (una LinuxMint); dovrebbe funzionare senza particolari differenze anche su Ubuntu e derivate e su Debian e derivate, e servire come riferimento generale per tutte le altre Distro.

Installare il software necessario

Zimbra Desktop richiede una JRE a 32 bit per funzionare; per usarlo in “produzione” consiglio di installare la versione 6 (anche se legacy, ma dovrebbe funzionare tutto anche con la versione 7).

sudo apt-get install openjdk-6-jre:i386

Ora controllate che la versione di Java ufficiale usata dal sistema sia comunque quella a 64bit (non ha senso, solo per usare Zimbra Desktop, impostare come JRE di default quella a 32 bit).

sudo update-alternatives --config java
Sono disponibili 3 scelte per l'alternativa java (che fornisce /usr/bin/java).

  Selezione    Percorso                                        Priorità  Stato
------------------------------------------------------------
* 0            /usr/lib/jvm/java-7-openjdk-amd64/jre/bin/java   1071      modalità automatica
  1            /usr/lib/jvm/java-6-openjdk-amd64/jre/bin/java   1061      modalità manuale
  2            /usr/lib/jvm/java-6-openjdk-i386/jre/bin/java    1060      modalità manuale
  3            /usr/lib/jvm/java-7-openjdk-amd64/jre/bin/java   1071      modalità manuale

Premere Invio per mantenere il valore predefinito[*] o digitare il numero della selezione:

Se è tutto già a posto premete solo il tasto INVIO, altrimenti selezionate la JRE da usare normalmente per il sistema.

Scaricare e installare Zimbra Desktop

L’attuale versione per GNU/Linux di Zimbra Desktop è la 7.2.7 GA.
Scaricatela, scompattatela in una directory a vostra scelta ed eseguite l’installer in perl. Eseguite solo l’installazione system-wide (che di default è in /opt/zdesktop), e non configurate l’utente.

Modifica necessaria per gli ambienti a 64bit

Aprite ora con il vostro editor preferito (vim, nel mio caso) il file zdesktop presente, nell’installazione di default, in /opt/zdesktop/data/bin

sudo vim /opt/zdesktop/data/bin/zdesktop

Cercate la riga

JAVA=`which java`

e sostituitela con il path della vostra JRE a 32bit. Il path lo potete leggere dal comando

update-alternatives --config java

e nel mio caso è

/usr/lib/jvm/java-6-openjdk-i386/jre/bin/java

La riga finale diventerà quindi

JAVA="/usr/lib/jvm/java-6-openjdk-i386/jre/bin/java"

Salvate il file.

Configurazione finale dell’account

Ora potete avviare senza problemi lo script di configurazione di Zimbra Desktop per il vostro utente che, nell’installazione di default, è in /opt/zdesktop/linux

/opt/zdesktop/linux/user-install.pl

7 pensieri su “Installare Zimbra Desktop su Linux a 64 bit”

        1. Per versioni di Zimbra Desktop precedenti alla 7.2.7 hai ragione tu; ma nell’ultima versione hanno tolto la JRE interna (come specificato nelle release notes) e quindi Zimbra Desktop cerca di caricare la JRE presente a sistema, e su un sistema a 64bit ho rilevato i problemi descritti nell’articolo 🙂
          Ciao!

  1. avevi ragione tu; l’ultima versione di zimbra evidentemente vuole cacciare l’utenza linux: credo che una versione esclusivamente a 32bit nel 2015 sia anacronistica ed irrispettosa verso l’utenza; si sono meritati la disinstallazione 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *